Tag: psicologia dell’arte

ECHI da VSAC 2018

BOZZA-ULTERIORE-TAM

Si è svolto dal 24 al 26 agosto 2018, quest’anno in Italia a Trieste, il congresso internazionale VSAC – The Visual Science of Art Conference, organizzato da Rossana Actis-Grosso e Daniele Zavagno, come evento satellite di ECVP (European Conference on Visual Perception), per questa edizione coordinato da Tiziano Agostini.

Continua a leggere

Una ricerca sulla narrazione pittorica di storie, progettata da Alberto Argenton, a VSAC 2018

Pictorial continuous narratives: Perceptual-representational strategies è il titolo della ricerca di Ian Verstegen, Tamara Prest, Laura Messina Argenton e Alberto Argenton (†), che sarà presentata al simposio del VSAC, Representation of events and dynamic content in the visual arts, condotto da Rossana Actis-Grosso

Continua a leggere

Psicologia dell’arte e formazione manageriale

Copy of CopertinaFOR_resize

Alberto Argenton (2012), Psicologia dell’arte e formazione manageriale, FOR Rivista per la Formazione, vol. 93, pp. 38-43
L’articolo si propone di fare almeno intravedere, considerata la sua necessaria veste sintetica ed essenziale, quanto e come la psicologia dell’arte possa costituire materia assai utile per dare maggiore efficacia e completezza alla formazione manageriale

Continua a leggere

La cognizione estetica. Omaggio a Rudolf Arnheim

Copertina Il pensiero della

In una linea ideale di continuità con l’ampio e approfondito percorso di studio e di ricerca sviluppato da Rudolf Arnheim, questo saggio sostiene la tesi che il criterio estetico (la dimensione bipolare “bello/brutto”), tramite il quale valutiamo qualsiasi oggetto o evento del mondo fenomenico, è un criterio specie-specifico che è fondato sul funzionamento della percezione e che orienta, guida e regola la cognizione.

Continua a leggere

Restauro e psicologia dell’arte: un’occasione di verifica della “Teoria del restauro” di Cesare Brandi di Alberto Argenton e Giuseppe Basile

Copertina Argenton&Basile 001

L’intento di questo saggio è di illustrare la natura e i principali aspetti caratterizzanti la relazione, di tipo sia teorico che pratico, esistente fra la complessa materia del Restauro e quella pertinente al filone di ricerca, prevalentemente di impronta gestaltista, che si è occupato e si occupa della psicologia della percezione delle arti visive e che fa capo all’ancora più ampio e generale settore di studio della Psicologia dell’arte.

Continua a leggere